I nostri temi  

   
Cinque per mille per BCP
hr

Iscriviti alla newsletter
hr

Seguici su Facebook
   

Sarajevo 1992 -2012

Dettagli

                                               Sarajevo 1992-2012

                                                        Vent’anni

Arriviamo un po’ tardi sull’attesa delle persone che desiderano partecipare all’iniziativa a Sarajevo, a vent’anni dalla prima marcia dei cinquecento, ma è stato necessario verificare le modalità concrete con cui arrivarci. Non sarà possibile usufruire di un traghetto comune. Il viaggio sarà in pullman. Si attenderà a Padova l’arrivo del pullman da Lecce e la partenza comune è prevista per le ore 1:00 di notte del 7 dicembre, con arrivo a Sarajevo in tarda mattinata.

Dal 31 di ottobre al 4 di novembre in quattro persone siamo stati a Sarajevo, per valutare ed eventualmente organizzare un incontro in occasione del 20esimo anniversario della marcia del 10 dicembre 1992, evento che diede vita ad una straordinaria esperienza di interposizione, di solidarietà e di attività politica, durante tutto il periodo della guerra. Abbiamo riscontrato anche a Sarajevo il bisogno di far emergere l’eccezionale umanità messa in campo per la convivenza e la pace anche dento la guerra.

Abbiamo avuto l’adesione e la disponibilità all’iniziativa del vescovo ausiliare di Sarajevo, Pero Sudar. Ci metterà a disposizione per il nostro soggiorno le strutture della scuola cattolica multietnica. Abbiamo contattato i responsabili delle varie organizzazioni umanitarie, (Merhamet, Caritas, Kruh S.Ante, Dobrotvor, Benevolentia, Sprofondo) e tutte le persone che sono state coinvolte in quegli anni nelle attività di sostegno alla popolazione.

Una delle attività molto apprezzate dalla popolazione è stato il recapito della posta dal 1993 al 1996. Per questo verrà allestita una piccola mostra con le buste delle lettere con il doppio indirizzo Padova – Sarajevo, assieme ad altre foto e testimonianze di quel periodo.

Stiamo raccogliendo i desiderata di chi parteciperà e suggerimenti per un titolo significativo all’evento. Di seguito i contatti e il programma.

Per l'appello clicca qui

Associazione Nazionale Beati i Costruttori di Pace

Segreteria

0498070522 - 3404539749   Fax 0498070699   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

per chi parte dal sud

recapiti di Cazzato Giacomo:

3888417550 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Le iscrizioni per partecipare dovranno essere palesate entro e non oltre il 23 novembre, inviando una mail con i dati personali (nome, cognome, data di nascita, Comune di residenza, numero di cellulare, email e numero di documento valido per l’espatrio* ) di ciascun partecipante. Le adesioni possono essere a titolo personale e per organizzazione qualora venga desiderato.

 

  • Programma di massima.

07/12/2012

Ore 01:00 della notte – Partenza da Padova con i Pullman

Ore 12:00 arrivo a Sarajevo

Formazione gruppi di affinità e visita alla città


08/12/2012

Ore 10:00 incontro con le autorità civili e religiose, la società civile di Sarajevo

Ore 12:30 Convivio sarajevesi e italiani

Ore 14:00 Inizio della narrazione delle attività per la pace all’interno della guerra

Testimonianze di persone e organizzazioni sarajevesi e italiane con intervalli musicali

Mostra della posta e di altre attività.


09/12/2012

Memoria e impegno per la pace e la convivenza tra i popoli a Srebrenica


10/12/2012

Giornata internazionale dei diritti dell’uomo e del cittadino, breve manifestazione al monumento dei bambini e rientro in Italia.

  • Costi:

Non possiamo definire con esattezza le spese, ma non dovremmo andare oltre le 300 euro a persona.
Le spese saranno comuni e non calcolate per differenze di provenienza, con una spesa massima di 200 euro per studenti, vitto e alloggio compreso.

Un grazie per la disponibilità e l’aiuto a:

Pero Sudar, Fahro Sehic, Daniele Onori, Hajrija Zivoievic Javornicki, Merhamet, Kanita Ita Focak, Fatima Korjienic, Bruno Palestra, Jovan Divjak, Suzana Zecevic e sua figlia Zana, Dobrotvor, Daniele Bombardi, Caritas Sarajevo, Kruh S.Ante, Azra Ibrahimovic, Mirsada Zeco, Zhoran Herceg e Sania, Nadira Sehovic, Bojana Bakrac, Zlatko Disdarevic, Boban Peijcic.

 
 PS*: Informazioni generali sui documenti utili per il viaggio

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con un documento di riconoscimento in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio). Non è richiesta dalla legge locale una validità residua del passaporto e della carta d’identità valida per l’espatrio, ma la data di scadenza dei documenti deve eccedere il periodo previsto di soggiorno in Bosnia.
Si fa presente che sono state segnalate sia difficoltà nel riconoscimento delle carte d'identità cartacee rinnovate con timbro, sia respingimenti per i possessori di carte d’identità elettroniche rinnovate con un certificato rilasciato dal Comune.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sul sito http://www.viaggiaresicuri.it/?4862