I nostri temi  

   
Cinque per mille per BCP
hr

Iscriviti alla newsletter
hr

Seguici su Facebook
   

2. Primo giro di ricognizione.

Dettagli
Padova,   1 Aprile 2012

Carissime/i tutte/i,
Siamo tornati ieri, sabato 31, da Sarajevo. Scusate se solo oggi riesco a mandarvi un ringraziamento per averci accolto lunedì scorso.
Io e Albino ci impegniamo a scrivere un breve documento che spieghi il significato politico di Pace in Bici 2012, prendendo in considerazione le riflessioni e gli spunti che ci avete dato. Se sarà sufficientemente breve (!), ne faremo un volantino da tradurre anche in croato e sloveno e da consegnare lungo il percorso. Altrimenti lo accorceremo! In Istria abbiamo visto un breve tratto della Parenzana e troviamo purtroppo che (almeno quel tratto) non può essere incluso nel nostro percorso. Come sapete, Pace in Bici è un'iniziativa che si rivolge a tutti e ad ognuno, mentre il fondo della ciclabile (ripeto, almeno quello intorno a Buie, che è l'unico pezzo che abbiamo visto) richiede mountain bike e molta esperienza. Per decidere il percorso, ci coordineremo con l'Assessore Bassanese del Comune di Buie, ed organizzeremo un sopralluogo dettagliato per scegliere l'intero percorso. In quell'occasione, ci coordineremo anche con il vicesindaco di Pirano, Bruno Fonda, per decidere il percorso in Slovenia. A Buie, nell'incontro con i sindaci di Buie e Grisignana, abbiamo ipotizzato una partenza il 5 agosto da Parenzo per arrivare in serata a Buie/Grisignana. Sceglieremo insieme ai sindaci dove e come fare la memoria di Hiroshima della mattina successiva, 6 agosto. Ci saranno quindi due eventi diversi: la sera del 5 e la mattina del 6. Ci coordineremo tramite Umberto Ademollo. A questo punto, pensiamo di non sovraccaricare ciascuna/o di voi con tutte le email che saranno necessarie per definire i dettagli. Quando il programma di ogni tratto sarà definitivo, lo condivideremo con tutti.

Nel ringraziarvi tutte/i ancora,
Un saluto di pace, Lisa e Albino.
   

Pace in bici